Skype rimborsa gli utenti per il blackout con chiamate gratis

0
1725
SkypeOffline2

Vi ricordate il blocco di Skype risalente a circa tre settimane che aveva interrotto le comunicazioni, creando diversi disagi? Dopo aver risolto il problema, non senza attirare su di sé polemiche e critiche, il servizio continua a scusarsi con gli utenti, non nascondendo imbarazzo per aver impedito gli scambi, e consapevolezza per aver messo in una condizione anche frustrante le migliaia di persone che ad esso si appoggiano, impedendo contatti con colleghi, amici e parenti.

La notizia si è diffusa in maniera virale, a partire da una mail inviata da Skype ad un giovane di nome David Keenas che l’ha poi resa pubblica su Twitter. Il messaggio è chiaro: chiedere scusa, anche se a volte non basta e Skype stesso lo sa. Si legge, infatti:

“We also know that sometimes saying sorry just isn’t enough”

Probabilmente per questo, qualche riga più giù, rende nota l’intenzione di regalare agli utenti un bonus di 20 minuti per effettuare chiamate su rete fissa e mobile, tralasciando però, sia l’indicazione geografica, sia i tempi.

Skype non ha ancora reso noto il tutto attraverso comunicazioni ufficiali, l’unica traccia è quella dei messaggi di posta elettronica inviati ai finora prescelti, singoli utenti che hanno ricevuto la promessa che le chiamate saranno a disposizione nel giro di pochi giorni. Altrettanto pochi saranno quelli in cui i minuti gratis potranno essere sfruttati, solo 7 a partire dal momento dell’assegnazione, forse si poteva concedere di più!

In ogni caso è un’azione da ammirare, forse dettata anche dal il timore che questo imprevisto tecnico possa sminuire il valore della sua missione e causare la perdita di proseliti in tutto il mondo:

“Our mission at Skype is to help keep you closer and do more with the people who matter to you most. It’s a simple commitment, but one wich we hold ourselves highly accountable for”.