Google

Google Foto abbandona G+ e diventa autonoma

Google Foto abbandona G+ e diventa autonoma
Google Foto abbandona G+ e diventa autonoma
Redazione TStyle

Vic Gundotra, ex responsabile di G+, lo aveva detto in tempi non sospetti, qualche giorno prima di abbandonare Google: Google Foto si sarebbe svincolata dalla dipendenza con Google+ e sarebbe diventata un’App Standalone. I rumors di questa separazione in casa fra Google Foto e Google+ si sono accumulati nel tempo. Oggi Android Police ha pubblicato una serie di leak dalla nuova Google Foto accompagnati da tanto di commento.

Dunque Google Foto non funzionerà più come un client per Google+ avrà invece una sua dignità di applicazione standalone con una filosofia e caratteristiche ben precise.

Molte delle funzionalità si focalizzano sulla ricerca. Sarà possibile cercare foto semplicemente digitando in un’apposita casella di testo l’argomento trattato dalla foto, ad esempio: cani, gatti, animali, etc. Ci saranno diversi tipi di raggruppamenti ottenuti automaticamente, ad esempio foto con lo stesso argomento verranno etichettate senza necessità di alcun intervento esterno ed in modo coerente. Si registra anche la presenza di un’assistente virtuale. Niente di particolarmente invasivo, ma in grado di suggerire, per esempio, che è opportuno effettuare un backup delle proprie foto.

Ci si attende l’evoluzione di una funzionalità abbastanza apprezzata dagli utenti: quella delle storie. Sarà possibile produrre autonomamente i contenuti senza aspettare che una storia venga alla luce per volontà di Google.

L’interfaccia sarà totalmente rinnovata, con l’introduzione di nuove gesture ed in definitiva una maggiore possibilità di controllo e interazione. Infine arriveranno la solita quintalata di effetti per manipolare le immagini.

In definitiva non una rivoluzione, se non per il fatto che ora l’App, svincolata da Google+ avrà più possibilità di interazione anche con gli altri social network e potrebbe intercettare anche quel numero abbastanza importante di utenti che non amano G+, non possiedono un accesso al social di Google, ma che comunque sono interessati a raccogliere, organizzare ed editare le proprie foto in modo efficiente attraverso un’App di qualità.

Google
Redazione TStyle
@tstyleonline

Altri in Google

YouTube Music è arrivato in Italia: prezzi e dettagli

YouTube Music è arrivato in Italia: prezzi e dettagli

Mirko Nicolino19 Giugno 2018
GDPR: Facebook e Google hanno già violato la legge?

GDPR: Facebook e Google hanno già violato la legge?

Mirko Nicolino28 Maggio 2018
Android P: cosa cambia con Android TV

Android P: cosa cambia con Android TV

Mirko Nicolino9 Maggio 2018
Addio Google Play Music: c’è YouTube Remix

Addio Google Play Music: c’è YouTube Remix

Mirko Nicolino27 Aprile 2018
Gmail si rifà il trucco: ecco cosa cambia e quando sarà presentata

Gmail si rifà il trucco: ecco cosa cambia e quando sarà presentata

Mirko Nicolino12 Aprile 2018
Google: tra luglio e agosto un nuovo smartphone di fascia media

Google: tra luglio e agosto un nuovo smartphone di fascia media

Mirko Nicolino4 Aprile 2018
Google toglie il pulsante Visualizza Immagini ma un’estensione lo reinserisce

Google toglie il pulsante Visualizza Immagini ma un’estensione lo reinserisce

Mirko Nicolino16 Febbraio 2018
Google Chrome: attivo l’adblocker contro le pubblicità invasive

Google Chrome: attivo l’adblocker contro le pubblicità invasive

Mirko Nicolino15 Febbraio 2018
YouTube non funziona più sui dispositivi Amazon: ecco perché

YouTube non funziona più sui dispositivi Amazon: ecco perché

Mirko Nicolino7 Dicembre 2017

Il bello della tecnologia

Wolf Agency
Via Cavour 24,10024, Moncalieri (TO)
+ 39.388.6322400
[email protected]
TStyle by Wolf Agency - Via Cavour 24 - 10024 Moncalieri (TO) - info@tstyle.it - tel: 39 388.6322400