Facebook Riff ed il video diventa collaborativo

0
1859

Facebook vuole rendere il social un posto dove potersi divertire con gli amici e come se non ci fossero abbastanza strumenti per farlo ne lancia uno ulteriore e, neanche a farlo apposta, anche questa volta coinvolge immancabilmente l’uso dei video, contenuti che in un modo o nell’altro tutti i grandi player del mercato sembrano volersi accaparrare.

Il nuovo prodotto di Facebook si chiama Riff, ed è un’App disponibile sia per Android sia per iOS che si basa sul concetto di poter creare dei video in modo collaborativo creando una sorta di meme fatto di brevi filmati di 20 secondi.

Il funzionamento di Riff è semplice, è sufficiente che qualcuno inizi registrando un breve video di 20 secondi e lo associ ad un topic, fatto questo i vostri amici possono attaccare al video una nuova clip da 20 secondi e così via di amico in amico. Nelle speranze di Facebook si genererà così una sorta di meme che potrebbe raccontare alla fine una vera e propria storia collaborativa raccontata in video e prodotta da un gruppo di amici.

balancing-act-with-titles-2

Riff mette dunque a disposizione degli utenti di Facebook un nuovo modo di raccontare contenuti in video, questa svolta sviluppandoli in modo collaborativo fra persone che hanno interessi comuni. Resta comunque il rischio che qualcuno rovini un bel video-topic inserendoci dentro la solita “trollata” ma Riff consente al creatore iniziale del video di rimuovere contenuti inappropriati o segnalarli a Facebook. Non che questo fino ad ora abbia mai rappresentato un ostacolo per spammer di vario genere, ma comunque è una protezione per coloro che avranno voglia di utilizzare questo nuovo strumento in modo creativo e divertente.

È ancora troppo presto per dire che tipo di successo avrà questa iniziativa, certo se usata in modo corretto potrebbe rappresentare un’ulteriore possibilità per raccontare delle storie in modo creativo e divertente, sempre che si riesca a contenere la solita carica di contenuti poco appropriati