Tim Cook donerà tutte le sue ricchezze in beneficenza

0
1960

Tim Cook CEO di Apple con un patrimonio stimanto di circa 800.000.000 di dollari e recentemente nominato “Il miglior Leader al mondo” nella speciale classifica stilata da Fortune ha grandi progetti su come impiegare il suo immenso patrimonio nei prossimi anni: ne donerà la gran parte in beneficenza. Lo rivela lo stesso Tim Cook in un’intervista rilasciata allo stesso magazine Fortune che lo ha messo sul primo gradino del podio nella sua “World’s Greatest Leaders” – la classifica dei 50 uomini e donne assolutamente starodinari che stanno trasformando il mondo dell’economia, la politica e la carità e molto altro ancora con le loro opere”

Tim Cook nella sua intervista a Fortune ha dichiarato che al momento è già impegnato in opere di beneficenza ma che vorrebbe trasformare quella che attualmente sembra essere un’opera saltuaria anche se frequente in qualcosa di maggiormente strutturato. Tim Cook non è il primo grande manager dell’IT a volersi dedicare ad opere di filantropia, un esempio noto è quello di Bill Gates che da tempo con la sua fondazione è impegnato in opere meritorie.

Tim Cook stabilisce anche un tempo per dedicarsi com maggiore sforzo al suo progetto umanitario, secondo quanto riporta Fortune il CEO di Apple avrebbe dichiarato di volere donare la sua fortuna dopo che avrà terminato di pagare il college a suo nipote che attualmente ha 10 anni. Facendo due conti dunque Cook resterà saldamente alla guida di Apple ancora per un po’ di tempo.

L’atteggiamento di Tim Cook in apparenza sembra molto differente da quello del suo predecessore Steve Jobs che è sempre stato duramente criticato per non avere mai donato abbastanza. In realtà la moglie del fondatore di Apple: Laurene Powell Jobs, ha recentemente dichiarato che la famiglia Jobs ha donato decine di milioni di dollari in forma anonima negli ultimi due anni.

Tim Cook recentemente era balzato ancora una volta agli onori della cronaca in seguito alla notizia, riportata dai giornalisti Brent Schlender e Rick Tetzeli durante la stesura del libro “Becoming Steve Jobs” che Cook avrebbe voluto donare parte del fegato a Steve Jobs, offerta rifiutata dall’allora leader di Apple