HTC ci sarà una donna al comando: Cher Wang

0
2055

Qualche settimana fa avevamo visto Peter Chou presentare con orgoglio il nuovo HTC M9, prodotto di punta della casa taiwanese. Oggi con una svolta inaspettata arriva l’annuncio: Peter Chou abbandonerà il suo ruolo di CEO e andrà a guidare “HTC Future Development Lab“, nuova divisione di HTC della quale ancora si sa ben poco. A proposito dei compiti che saranno affidati alla nuova divisione si registra solo qualche brevissima frase estrapolata da un comunicato di HTC che dice: “sarà strumentale all’identificazione delle future opportunità di crescita della compagnia.”

A prendere il posto di Chou ci sarà una donna: la cinquantaseienne Cher Wang co-fondatrice del gruppo e già ben inserita nelle dinamiche manageriali della compagnia. In un’intervista a Bloomberg Cher Wang ha dichiarato:

“Conosco l’azienda, conosco le persone è ho la visione. Penso di essere la canditata migliore”

Peter Chou

Il regno di Peter Chou durato dal 2004 ad oggi a capo di HTC ha visto alternarsi periodi di grandi successi a periodi decisamente molto meno esaltanti. Dal 2010 al 2012 HTC è stata impegnata in una faida giudiziaria con Apple che la accusava di avere violato 10 dei suoi brevetti. La contesa giudiziaria culminò con un accordo di cross licensing e il riconoscimento di due violazioni da parte di HTC. Più recentemente il mercato di HTC aveva subito i duri colpi dal basso di contendenti a basso prezzo come Xiaomi e dall’alto di colossi come Samsung finendo in una morsa che aveva avuto come risultato la naturale riduzione di quote di mercato ai danni dell’azienda taiwanese.

A Peter Chou va anche riconosciuto il merito di avere per primo creduto in Android e avere trasformato HTC da azienda produttrice di componenti per terze parti nella prima azienda produttrice di smartphone equipaggiati con il sistema operativo Android nel 2008 con l’HTC Dream.

Cher Wang

Cher Wang, figlia di uno degli uomini più ricchi di Taiwan e cofondatrice di HTC era ritornata due anni fa ad occupare un ruolo operativo all’interno dell’azienda prendendo il comando del customer service e della divisione marketing. Il cambio al vertice la vede guadagnare il ruolo di CEO con il difficile compito di riportare HTC in alto nelle classifiche delle vendite.

“Gli ultimi due anno sono stati una grande sfida per HTC, e HTC sta andando molto meglio. Non penso realmente che un anno fa sarebbe stato il momento giusto per un cambio nel ruolo di CEO”

ha detto Cher Wang.

Quello che attende la nuova CEO non è un tappeto di rose e fiori anche se HTC realmente mostra segni di ripresa. La relazione di bilancio del primo trimestre 2015 riporta un andamento in crescita dopo tre anni in cui il grafico non aveva mai puntato verso l’alto.

HTC da qualche tempo ha affiancato la tradizionale produzione di Smartphone con quella di alcune nuove periferiche innovative come l’action cam HTC Re e un casco per la realtà virtuale.

Non sarà facile per Cher Wang continuare a mantenere il trend positivo schivando i colpi di Samsung ed Apple ma il cambio al vertice e il nuovo ruolo di Peter Chou a capo di una divisione che apparentemente sembra dedicata alla ricerca e all’innovazione rappresenta anche un radoppiare le forze fornendo a Chou un ruolo più vicino alla creazione di prodotti innovativi e a Cher Wang un ruolo più manageriale