HTC One M9: chi ha paura del Samsung cattivo?

0
3302

Se Samsung presenta il suo top di gamma, il Galaxy S6, HTC non sta di certo a risponde a tono con il suo One M9. Caratterizzato dalla colorazione dual tone questo nuovo smartphone ha un corpo più compatto rispetto al precedente M8, ma nonostante ciò, mantiene lo stesso display da 5 pollici. In pratica, distinguerlo dal precedente a prima vista non è immediato, a meno che non lo si guardi dal retro.

Fotocamera Rinnovata

Quello che cambia è la fotocamera posteriore, dove non troviamo più la contestata Dual Camera capace di catturare immagini 3D, ma un sensore BSI retroilluminato da 20 megapixel con tanto di stabilizzatore, Sapphire Glass antigraffio e lente con apertura f/2,2. Tanto per gradire, con questa nuova fotocamera è adesso possibile realizzare filmati in risoluzione 4K e per le foto con poca luce è presente anche un flash Dual Led.

Processore ad otto Core e display full hd

Giusto per fare le cose per bene, l’HTC One M9 adotta un processore ad otto core Qualcomm SnapDragon 810, la cui particolarità è quella di avere quattro core che funzionano a 2 GHz e altri quattro che invece funzionano a 1,5 GHz, così da risparmiare un po’ di energia. Corposa la dotazione di memoria RAM, pari a 3GB, e altrettanto corpose le possibilità di collegamento offerte, con il supporto per reti LTE, WiFi dual band a/b/g/n/ac e Bluetooth 4.1. Non manca un lettore di MicroSD che permette di espandere ulteriormente i 32GB di memoria integrata e tutta la schiera di sensori tipici di smartphone di fascia alta, compresi il barometro e il magnetometro. Da notare anche la presenza di un emettitore ad infrarossi, con il quale potremo controllare la TV o altri dispositivi dotati di un ricevitore.
Del display abbiamo già ricordato le dimensioni, ovvero 5 pollici; la risoluzione rimane identica a quella dell’M8, ovvero Full HD 1.920 x 1.080 pixel. Per quanto riguarda l’audio anche su questo smartphone HTC ha utilizzato gli speaker BoomSound, una soluzione che risulta piuttosto soddisfacente per quanto riguarda l’ascolto, anche quando si riproducono filmati o giochi.

Nuova interfaccia sense 7, ora più intelligente

Ma HTC in questo suo nuovo smartphone non ha pensato solo all’hardware, ma anche al software. L’interfaccia Sense ha infatti raggiunto la release 7 ed è ora basata su Android 5.0. Rispetto alle versioni precedenti si è lavorato molto sulla gestione dei temi, così adesso è possibile modificare oltre ai colori anche le icone e le font utilizzate. Tra l’altro HTC ha annunciato di voler mettere a disposizione una piattaforma sulla quale poter caricare la propria personalizzazione per poterla condividere con gli amici e la community di utenti.

htc-one-m9-Sense7

Cambia anche il modo di gestire la Home. Da adesso, infatti, la sua gestione viene affidata ad un algoritmo che controlla quali sono le app utilizzate più di frequente e cerca di tenerle il più possibile a portata di dita, così da rendere immediato l’avvio. Inoltre, grazie alla geolocalizzazione, il telefono potrà proporci app anche in base al luogo in cui ci si trova (ad esempio a casa, in ufficio o in viaggio).
Tutto questo ha, ovviamente, un costo. Alto. L’HTC One M9 costerà difatti 749 euro e sarà disponibile in Italia a partire dal mese di aprile in due colorazioni: silver/gold-rose e gunmetal grey.