13.000 Password e Carte di Credito messe in rete dagli Hacker

0
4384

È stato veramente un Natale difficile per la sicurezza informatica. Prima i Guardian of Peace hanno messo in ginocchio Sony, poi sono arrivati i Lizard Squad che di nuovo hanno abbattuto Sony mettendo KO Playstation Network e questa volta hanno aggiunto Microsoft rendendo inaccessibile la piattaforma online di XBox, qualcuno ha messo fuori rete l’intera Corea del Nord, ed infine gli stessi Lizard Squad hanno minacciato di bucare Tor.

La ciliegina sulla torta è arrivata oggi quando un gruppo ancora non bene identificato di Hacker ha buttato online sulla piattaforma Ghostbin un file di testo di generose dimensioni contenente circa 13.000 username e password e altrettanti numeri di carta di credito con relativa scadenza.

L’origine delle password non è ancora ben nota, ma apparentemente sembrerebbero arrivare da un vasto numero di siti che tratta argomenti decisamente lontani fra loro, si va dalla pornografia ai videogiochi all’ecommerce.

Non ci sono ancora dati certi su quale sia il gruppo che ha effettuato l’hacking. In un primo momento si era vociferato di una vicinanza ad Anonymous ma non c’è ancora una rivendicazione ufficiale. In realtà sono comparsi su Twitter dei messaggi ispirati ad Anonymous, ma il gruppo agisce in modo del tutto distribuito e non sempre con una regia centrale, quindi è per adesso complicato dire a quale delle cause condotte da Anonymous potrebbe essere dovuto il gesto.

Ad ogni modo sembrerebbe che il gruppo hacker abbia completato la propria opera rendendo disponibile un link per scaricare The Interview al di fuori del territorio americano

Fonte: Daily Dot

Immagine by Gaelx (CC BY-SA 2.0)